blog
RECENSIONE SU EPHEBIA.IT
venerdì 19 ottobre 2012
Interessante recensione di Matteo Paloni pubblicata su Ephebia:

"Mi hai promesso solo promesse

I Torinesi Progetto Luna (Max Paudice, Marco Francavilla, Emanuele Nifosi, Gionathan D’Orazio, Alessandro De Carne), spinti dalla vittoria nel 2011 della competizione Rockelo di Vicenza, esordiscono con Ogni Tanto Sento le Voci dopo un duro e prolifico anno di lavoro (che li porterà a selezionare solo la metà dei pezzi prodotti).
La produzione di questi ragazzi è essenzialmente pop/elettronica condita delle più varie influenze.
Ogni pezzo è ricco di suoni, immagini ed entusiasmo, e questo entusiasmo lo percepiamo nei giochi dei synth e nei virtuosismi vocali di Max, quando notevoli e quando un pizzico ostentati.

In molti pezzi è il basso di De Carne ad essere padrone della situazione, conferendo una linea funky quasi costante nell’album che riesce a dare un terreno comune a questi pezzi davvero variegati.

Troviamo linee molto reggae in Onda, Gioia e il Solitario richiama le ballate medievali con strumenti decisamente anacronistici mentre abbiamo addirittura un discorso di Adolf Hitler musicato in una sezione del delirio rock/elettronico Ogni Tanto Sento le Voci.

Questo banchetto di suoni ed esperienze può affascinare e stordire, perché in questa vasta offerta ci si perde, restiamo inebriati da un entusiasmo ed un’energia proprie delle band giovani e promettenti, ma da un lato si insinua il dubbio che la formazione possa essere in ricerca di un unitarietà e di una compattezza ancora non conquistate.

In ogni caso i cultori del buon pop troveranno interessante l’ascolto di queste declinazioni elettroniche di varie esperienze musicali italiane, registrate con mestiere sotto l’etichetta Videoradio".

Matteo Paloni



SHARE